Navigon MobileNavigator per iPhone: test superato?

[facebook_like_button]

iPhone Navigon MobileNavigator

L’uscita dell’iPhone 3GS ha portato con se l’annuncio dell’uscita dei due primi navigatori satellitari per il melafonino: TomTom e Navigon MobileNavigator.

Mentre siamo ancora in attesa del primo, che dovrebbe giungere sull’App Store per il prossimo settembre, Navigon ha già rilasciato tre versioni del suo navigatore: MobileNavigator (99,99€), Mobile Navigator Italy (69,99€) e MobileNavigator Italy LITE (gratis).

L’uscita dell’iPhone, però, ricordiamo che è stata accompagnata da tante polemiche, prima si parlò dello scolorimento della scocca dovuta all’eccessivo surriscaldamento del GPS, voce successivamente smentita, si è parlato poi del surriscaldamento della batteria (quest’ultimo problema, però, è stato riconosciuto anche da Apple che in un comunicato ha dichiarato che alcune batterie potrebbero presentare questo problema), quindi potete immaginare quanto fossi curioso di testare il nuovo navigatore, per conoscere la realtà riguardo le voci che stavano circolando…. e se state leggendo, scommetto che lo siete anche voi.

Ebbene, come testimoniato dalle immagini che allego, ho utilizzato Navigon per circa due ore, nel tragitto Napoli – Roma, e se devo dire che al termine del viaggio il melafonino era caldo, direi una bugia, ho visto vecchi cellulari diventare davvero bollenti dopo una chiacchierata di un quarto d’ora, non è assolutamente questo il caso.

A parte, quindi, le voci di corridoio, il software è ben sviluppato, anche se è facile che la guida sbagli, probabilmente a causa di mappe non aggiornate. Si sente poi la mancanza di alcune tipologie di POI, quale, ad esempio, autovelox ed affini, ma sappiamo che il team di Navigon è già al lavoro per inserire queste funzionalità in una prossima versione.

La cosa che ho trovato più comoda, è stato sicuramente il fatto che il programma funzionasse tranquillamente in background, mentre potevo utilizzare l’iPhone anche per fare altro, tipo telefonare o ascoltare musica, la voce guida del navigatore, quando interviene, si riesce tranquillamente ad ascoltare anche se contemporaneamente si sta ascoltando una canzone. Purtroppo la batteria è durata solo per il viaggio, anche se avrà senza dubbio influito sull’autonomia anche il fatto che abbia ascoltato ininterrottamente musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *