Nike Air Mag, le scarpe del futuro… di Ritorno al Futuro

[facebook_like_button]

C’è un film che ha ha fatto sognare tanti bambini, quelli di una generazione senza internet né pay-per-view, né tutti i canali che 24 ore al giorno trasmettono palinsesti dedicati ai più piccoli. Una generazione che, quando nei caldi pomeriggi d’estate non c’era nulla da fare, si piazzava davanti alla TV e guardava e riguardava sempre la stessa videocassetta. Un film che quindi ha fatto la storia, quel “Ritorno al futuro” che tantissimi, come me, conoscono a memoria in ogni minima battuta.

Un fenomeno, questo, la cui diffusione ho potuto costatare solo recentemente, in occasione del 25° anniversario dell’uscita del film, quando è stato eccezionalmente ritrasmesso nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. Un evento che ha fatto registrare, ovunque, un’enorme affluenza ai botteghini, costituita proprio da amatori che il film lo conoscevano letteralmente a memoria.

È facile quindi immaginare che un po’ noi tutti sognavamo e ci chiedevamo se un giorno avremo mai indossato scarpe Nike con lacci automatici, avremo avuto skateboard fluttuanti e guidato auto volanti. Oggi è quindi un grande giorno per i fan di tutto il mondo, perché per una di queste domande è finalmente giunta una risposta… ma solo in parte: le scarpe che Marty McFly indossava nel secondo episodio della trilogia sono state infatti messe in vendita. 1.500 esemplari saranno aggiudicati in un’asta il cui ricavato andrà in beneficenza per la ricerca sul morbo di Parkinson, un disturbo di cui Michael J. Fox, protagonista del film, soffre da svariati anni e che gli ha impedito di continuare la sua brillante carriera da attore.

È lo stesso Michael J. Fox che, nel filmato che segue, presenta le nuove Nike Air Mag:

http://www.youtube.com/watch?v=eYMyEqRb2cw&feature=related

Anche Christopher Lloyd ha partecipato alla promozione dell’iniziativa, girando un filmato pubblicitario in cui recita proprio nei panni di “Doc” Emmett L. Brown. Il vecchio coprotagonista del film si trova catapultato per sbaglio nel 2011 ed entra in un negozio Nike, situato proprio nel “Lone Pine Mall” in cui è iniziata l’avventura del film, per acquistare delle scarpe. Il commesso, in procinto di venderne un paio a Kevin Durant, giocatore di NBA negli Oklahoma City Thunder, le mostra anche a Doc, il quale chiede se si tratta delle power-laces, il modello con allaccio automatico mostrato nel film. Tinker Haven Hatfield, il designer di scarpe famoso anche per aver disegnato le Nike Air Jordan, che nel filmato è al bancone dello store a leggere un giornale, gli risponde che quel modello potrebbe essere lanciato solo nel 2015. Doc si rende così conto di aver sbagliato anno e corre nel parcheggio dove ha lasciato la DeLorean per recarsi nel 2015.

http://www.youtube.com/watch?v=3yiSdjwi_bg

Ecco quindi perché la risposta è giunta solo in parte, perché se queste Nike Air Mag non dispongono del meccanismo di allaccio automatico non sono del tutto identiche a quelle del film, anche se non tutti sembra lo abbiano capito. Tuttavia Hatfield lancia qualche spiraglio di speranza: il modello finale potrebbe arrivare sul mercato solo nel 2015, proprio l’anno in cui è ambientato il film.

Per chiunque possa essere interessato all’acquisto di questi gioiellini da collezione, il prezzo d’asta è attualmente attorno ai 5.200 $ e proprio per questo è difficile pensare che qualcuno possa acquistarle per usarle tutti i giorni… ma non si sa mai.

Tutti gli esemplari in vendita saranno elencati, con le relative offerte, sulla pagina nikemag.ebay.com/shoes.

Oltre ai filmati precedentemente mostrati, un altro mostra la scarpa a 360°.

http://www.youtube.com/watch?v=eihSPj9lSMw

Un altro ancora mostra invece un magazzino con centinaia di Nike Air Mag.

Infine, gira in rete anche un filmato in resa amatoriale in cui Doc giunge, al volante della DeLorean, a Buenos Aires nel 2011.

Tutte le altre informazioni sono disponibili sul sito ufficiale back4thefuture.com.

Una reazione a “Nike Air Mag, le scarpe del futuro… di Ritorno al Futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *