Sincronizzazione audio e video nei file multimediali

[facebook_like_button]

Introduzione

Un argomento su cui c’è tanto da dire, quello della sincronizzazione audio/video nei file multimediali, ma in questa guida proveremo a rispondere a tutti i dubbi e risolvere le problematiche relative.

I software necessari, fortunatamente, sono tutti freeware, a cominciare dall’ottimo MKVToolNix e da VLC Media Player, quello che da molti è ritenuto il miglior lettore multimediale in circolazione, dotato anche di codec interni e di strumenti che nel nostro lavoro torneranno utili.

Il primo controllo da effettuare, infatti, lo faremo proprio con VLC. Dobbiamo prima di tutto scoprire la frequenza di aggiornamento del video, in quanto una stessa scena riprodotta nello standard NTSC, in uso prevalentemente negli Stati Uniti, che prevede 23,967215 fps, durerà relativamente meno della stessa scena riprodotta in standard Europeo PAL da 25 fps. E se la differenza, in pochi secondi, non si nota molto, la situazione cambia notevolmente in filmati da più minuti. È possibile verificare questo dato dal menu “Strumenti › Informazioni Codificatore” (CTRL+J).

Se lo scopo è quello di adattare l’audio di un formato al video dell’altro, la soluzione è abbastanza semplice, in quanto basta convertire il video senza grandi complicazioni, ed è possibile fare tutto con MKVMerge GUI del pacchetto MKVToolNix.

Tag:

Una reazione a “Sincronizzazione audio e video nei file multimediali

  1. maurizio

    Finalmente ho trovato qualcuno che spiega bene la questione della sincronizzazione. I miei complimenti e, maggiormente, i miei ringraziamenti.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *